Approvata dal Consiglio Camerale la Relazione previsionale programmatica Tra le priorità, promozione dello sviluppo economico e gestione dei servizi sul territorio

Approvata dal Consiglio Camerale la Relazione previsionale programmatica Tra le priorità, promozione dello sviluppo economico e gestione dei servizi sul territorio

Il Consiglio camerale ha approvato questa mattina la Relazione previsionale programmatica per l’esercizio 2019: il documento che illustra i programmi da attuare e gli obiettivi da realizzare, in funzione delle caratteristiche e dello sviluppo dell’economia provinciale e delle relazioni con gli organismi pubblici e privati che operano sul territorio.

«La Camera di commercio proseguirà nel rafforzamento del proprio ruolo di promozione dello sviluppo economico e di gestione di servizi sul territorio – afferma il presidente, Ivo Blandina – sia attraverso iniziative dirette che mediante il continuo miglioramento della rete di contatti e delle relazioni inter-istituzionali, nella consapevolezza che soltanto mediante un’azione sinergica di tutti i soggetti operanti sul territorio sia possibile massimizzare i risultati ottenuti».

Saranno promosse, valorizzate e tutelate le produzioni tipiche locali; stimolata l’internazionalizzazione delle imprese, anche tramite la partecipazione delle aziende a eventi e a fiere, per offrire ai produttori nuove prospettive e nuovi scenari; incentivata la creazione di un sistema imprenditoriale di qualità attraverso la formazione delle aziende; incoraggiata la diffusione degli strumenti di giustizia alternativa con la Mediazione, la Conciliazione e l’Organismo di composizione della crisi da sovra indebitamento.

«Mi preme sottolineare il prezioso contributo dei consiglieri camerali dei diversi settori merceologici nell’elaborazione della nuova strategia e nella definizione delle singole linee d’intervento – prosegue Blandina – finalizzate a rafforzare il ruolo dell’Ente quale istituzione di riferimento per le imprese del territorio e ad accrescere la competitività del nostro sistema imprenditoriale, ampliandone le opportunità e promuovendo lo sviluppo dell’economia».

Altra linea di intervento è quella inerente le attività di vigilanza: ancor più attenzione sarà data alle azioni per accertare la conformità e la sicurezza dei prodotti, sia per tutelare i consumatori dalla circolazione di prodotti non sicuri, sia per garantire una concorrenza leale tra i vari operatori economici coinvolti. Stessa attenzione sarà rivolta alla trasparenza del mercato.

«La Camera di commercio proseguirà, inoltre, l’attività già avviata da tempo e finalizzata allo snellimento delle procedure, all’efficientamento dei servizi, alla semplificazione dei procedimenti amministrativi, al miglioramento dell’accessibilità ai servizi camerali e alla riduzione dei costi della “burocrazia” per le imprese – aggiunge il segretario generale, Alfio Pagliaro – e, anche per il prossimo anno, punterà sulla promozione del turismo con il progetto “Mirabilia” dedito alla valorizzazione dei siti Unesco meno noti, e sull’Alternanza scuola lavoro. Particolare impegno sarà, infine, profuso per il sostegno delle imprese nell’economia locale con i progetti finalizzati all’innovazione e alla digitalizzazione e con l’organizzazione e la gestione di corsi per la promozione delle startup dell’imprenditoria giovanile e dell’accesso alle misure di finanziamento per l’autoimpiego, oltre ai progetti relativi all’Industria 4.0».

Articoli consigliati