INIZIO ANNO SOCIALE 2018/2019 storico e solenne per la FIDAPA BPW di Milazzo CON LA NUOVA CARTA DEI DIRITTI DELLA BAMBINA

INIZIO ANNO SOCIALE 2018/2019 storico e solenne per la FIDAPA BPW di Milazzo CON LA NUOVA CARTA DEI DIRITTI DELLA BAMBINA

LA FIDAPA BPW SEZ. DI MILAZZO, il 23 Novembre, in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOPLENZA SULLE DONNE ha celebrato l’inizio del nuovo anno sociale 2018/2019 con la Conferenza Stampa che si è tenuta nell’Aula Consiliare del Comune di Milazzo dove è stato siglato il protocollo di Adozione della NUOVA CARTA DEI DIRITTI DELLA BAMBINA Educare alla Pari approvata il 30 Settembre2016 dalla BPW EUROPE
La Conferenza è stata aperta e moderata dalla Presidente Sez. di Milazzo Carmen Sottile, che ha salutato e ringraziato la Vice presidente FIDAPA BPW ITALY Distretto Sicilia Maria Ciancitto, la Componente Nazionale Carta dei Diritti della Bambina, , Socia e Consigliera della Sezione Mamertina Francesca Sindoni, la Referente Fidapa Sezione di Milazzo Carta dei Diritti della Bambina Angela Luisa Quattrone insieme alle Componenti del suo Gruppo di Lavoro, e il Sindaco avv. Giovanni Formica al quale in particolare ha rivolto parole di profonda gratitudine per la costante e pronta disponibilità Sua, per la sensibilità mostrata nell’aver accolto la suddetta CARTA INTERNAZIONALE DELLA BAMBINA unitamrnte all’Assessore alle pari Opportunità Piera Trimboli e all’Amministrazione tutta
Hanno partecipato all’Evento : le socie della Sezione, le Presidenti della Provincia di Messina, la Stampa locale e provinciale , sempre attente e interessate alle Attività della FIDAPA di Milazzo, le Rappresentanze di alunni della scuola elementare del Primo Circolo e dell’ Istituto comprensivo del Carrubaro accompagnati dai Docenti delegati dai Dirigenti Scolastici e i genitori degli alunni
La Carta dei Diritti della Bambina, scritta secondo la Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia a cui si ispira, divenendo parte integrante, spiega la Presidente Carmen Sottile ,
distingue i bisogni e le emozioni dei bambini e delle bambine, in 9 articoli, con il coinvolgimento delle strutture pubbliche preposte all’educazione,alla crescita, alla formazione delle bambine che, come è noto purtroppo, sin dalla tenera età in tanti paesi sono vittime di diverse tipologie di violenze e di trattamenti disumani, come è emerso ed è stato denunciato a Pechino nella Conferenza mondiale sulle donne nel 1995 .
La Fidapa di Milazzo , in linea con la sua Mission vuole promuovere una sensibilizzazione a difesa e a protezione della differenza di genere, necessaria, fondamentale nelle scuol edi ogni Grado. La Vice Presidente Maria Ciancitto fa rilevare come la Nuova carta dei diritti delle bambine nasca dagli obiettivi che la Fidapa BPW si è sempre proposta per l’affermazione e la tutela dei diritti delle donne fin dalla nascita.
Angelisa Quattrone, Referente della Sezione mamertina, ha quindi illustrato le modalita’ del Progetto da lei stessa adattate con cui la FIDAPA di Milazzo intende diffondere la Nuova Carta in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ed auspicato che possa essere davvero un documento da fruire e assimilare nelle scuole e nelle famiglie per integrare quella missione educativa che entrambe portano avanti con sinergia

La Componente Nazionale Francesca Sindoni che con grande tenacia e spirito di servizio, coordina tutte le Referenti della Sicilia, ha relazionato sull’Agenda 2030 ART. 5 , più precisamente sull’UGUAGLIANZA di GENERE come obiettivo fondante e trasversale per la riuscita dell’impianto di tutte le Politiche Internazionali e per la sostenibilità dell’intera UMANITA

Grande emozione ha suscitato la lettura dei 9 articoli della Carta da parte delle piccole alunne della scuola elementare del Carrubaro e i due alunni che infine hanno donato loro una “ rosa” a simboleggiare come sin dalla tenera età si possa insegnare la gentilezza e il rispetto verso le bambine che nella loro differenza di genere sono “un dono del Creato”
E’ il Sindaco Giovanni Formica a riconoscere all’Evento e al Progetto un carattere istituzionale ed
è felice di denominare la Fidapa di Milazzo, per i numerosi progetti, come quello realizzato da parecchi anni e in in itinere Aiutiamo un bambino a studiare, una vera agenzia di Educazione
La Fidapa di Milazzo non avrebbe potuto ricevere un riconoscimento più “nobile” e non avrebbe potuto iniziare l’anno sociale in modo più emozionante – conclude la presidente Carmen Sottile

Rita Chillemi

Articoli consigliati