“Alternanza day”: presentato il progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni”

“Alternanza day”: presentato il progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni”

E’ stato presentato oggi pomeriggio al Palazzo camerale il progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni” attraverso il quale verranno resi disponibili circa 26milioni di euro a livello nazionale per promuovere l’alternanza scuola/lavoro.

L’incontro s’inquadra nell’ambito dell’“Alternanza Day”, l’iniziativa promossa da Unioncamere finalizzata a fare incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit.

Destinatari del progetto sono le imprese, i professionisti e gli enti non profit che partecipano a percorsi di alternanza scuola/lavoro. L’agevolazione, concessa in forma di contributo/voucher, sarà erogata attraverso bandi pubblici che verranno pubblicati dalle singole Camere di commercio a livello territoriale.

«I contributi intendono favorire la progettazione di percorsi “di qualità” e potranno coprire le spese sostenute dalle imprese che ospitano studenti in alternanza scuola/lavoro – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – ad esempio, per la qualificazione dei tutor aziendali, oppure per l’adeguamento, per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro o, ancora, per lo sviluppo di strumenti finalizzati alla valutazione dell’apprendimento».

Nel corso dei lavori, il funzionario camerale Agata Denaro ha illustrato le nuove funzionalità del Registro per l’alternanza scuola-lavoro gestito dalle Camere di commercio, spiegando come il Rasl consenta ai dirigenti scolastici abilitati di accedere alle informazioni sulle imprese che si candidano a ospitare studenti in alternanza. Successivamente, ha presentato ai docenti dei licei e degli istituti tecnici e professionali intervenuti, il premio “Storie d’alternanza”.

«L’iniziativa intende valorizzare i racconti dei progetti d’alternanza scuola/lavoro – prosegue il presidente Blandina – ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado». Il premio si articola in due sessioni – la prima con scadenza il 27 ottobre 2017 e l’altra con scadenza il 20 aprile 2018 – e presuppone la realizzazione di un video di 3-8 minuti che “racconti” le attività svolte e le competenze maturate. I vincitori del premio a livello locale parteciperanno al premio nazionale che mette in palio 5mila euro a sessione.

Presenti all’incontro, il presidente dell’Ordine degli avvocati, Vincenzo Ciraolo; Ivonne Cannata, docente dell’Istituto Minutoli; Antonio Epifanio della società “Servizi Riabilitativi Spa”; Sebastiano D’Andrea, presidente di Sicindustria Messina; Tiziana Pisano, responsabile dell’area formazione di Sicindustria Messina; Angelo Venuti docente dell’Istituto Minutoli, sez. Cuppari; Amina Zavan docente dell’Istituto tecnico Ainis; Alessandro Allegra, vicedirettore di Confartigianato Imprese Messina; Maria Grazia Celona, dirigente di Confcommercio Messina; Antonino Cammaroto dell’azienda agricola “Cammaroto”; Ileana Arrigo docente all’Istituto Leonardo Da Vinci di Milazzo; Daniele Andronaco, direttore di Confesercenti Messina.

Il bando e la relativa modulistica, sia per le scuole che per le imprese, è disponibile sul sito www.me.camcom.it

Articoli consigliati