Studenti universitari inventano il… vaso auto innaffiante

Studenti universitari inventano il… vaso auto innaffiante

Cinque studenti della facoltà d’Ingegneria elettronica dell’ateneo di Messina hanno inventato Selfpot un vaso auto innzffiante collegato allo smartphone  attraverso una app. La notizia che era stata scritta dal sito Meridionews è pubblicata oggi da Repubblica Palermo. Gli studenti hanno vinto un premio agli ST Open Days di Catania, un’iniziativa che ha lo scopo di offrire un’esperienza di
progettazione e programmazione di sistemi embedded nel contesto dell’Internet of Things a studenti iscritti a Ingegneria elettronica e informatica. Il team Unime (composto dagli studenti Giancarlo De Luca, Luca Fodale, Roberto Laganà, Marco Manfrè e Giorgio Nocera del corso di Laurea in Ingegneria Elettronica ed Informatica, guidati dal Prof. Dario Bruneo, docente di calcolatori Elettronici) aveva presentato questo vaso tecnologico ed intelligente che, mediante l’utilizzo di sensori, capisce le esigenze della pianta e pensa a soddisfarle in completa autonomia, comunicandone in tempo reale lo stato di salute direttamente sullo smartphone.(ANSA).

Articoli consigliati