Soddisfazione della Lega per il gesto di solidarietà della Raffineria di Milazzo

Soddisfazione della Lega per il gesto di solidarietà della Raffineria di Milazzo

La Raffineria di Milazzo ha messo a disposizione dell’Asp 400 mila euro per l’acquisto di dieci postazioni di terapia intensiva per l’ospedale Fogliani di Milazzo. A scegliere e a commissionare le attrezzature indispensabili per affrontare l’emergenza Covid, sarà l’Azienda sanitaria di  Messina che individuerà tra i macchinari Top di gamma disponibili sul mercato ventilatori, monitor e pompe siringa. Tale iniziativa è il frutto di un’importante convenzione firmata nelle ultime ore dal direttore della Raffineria S.C. p. A.  Luca Amoruso, il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale Paolo la Paglia, e il presidente di  Sicindustria Messina Ivo Blandina che apre la strada ad altri interventi.
Nella convenzione si specifica che l’ospedale di Milazzo riveste un ruolo primario nella gestione dell’emergenza del territorio e che quindi la Raffineria intende promuovere in partnership con l’Azienda  sanitaria e Sicindustria iniziative di valenza sociale contribuendo al potenziamento delle strutture sanitarie.
Soddisfazione è stata espressa per il gesto di solidarietà dalla “Lega Milazzo” che in una breve nota ha ringraziato anche la società Nettunia di Milazzo che nei giorni scorsi aveva donato un ventilatore polmonare all’ospedale Fogliani, evidenzia la necessità che altre aziende presenti sul territorio facciano analoghe iniziative in un momento difficile. Dalla Lega anche l’invito a sostenere economicamente pure la Croce Rossa e le altre associazioni impegnate per supportare chi oggi ha difficoltà anche a comprare il minimo indispensabile per mangiare. “Ma lo si faccia sostenendo il settore privato per evitare che la burocrazia rallenti le procedure, cosa oggi non permessa in quanto c’è la necessità di dare risposte immediate”.

Articoli consigliati